REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI SOCCORSO STRADALE

SCOPO

Il Consorzio Centro Pordenone Collaudi-società consortile a responsabilità limitata corrente in Porcia-Corso Italia, 51/a c.f. & p.iva 01369280936 nell’ambito della propria attività consortile ha inteso convenzionarsi con imprese esercenti attività di soccorso stradale, ed emettere delle tessere per il recupero agevolato di autoveicoli con guasti meccanici, elettrici e incidentati.

CAMPO DI APPLICAZIONE

DURATA:
Il presente regolamento è valido per dodici mesi dalla data di emissione della tessera e riguarda ogni tipo di veicolo fino a 35 q.li di massa complessiva.

ESTENSIONE TERRITORIALE:
I servizi di cui sopra saranno erogati ai Clienti del Consorzio Centro Pordenone Collaudi e delle sue aziende associate, nel raggio di 50 km. dalla sede consortile sopra indicata. Per i veicoli che dovessero trovarsi ad una distanza maggiore, verrà applicata una maggiorazione chilometrica (oltre i primi 50 km.) come indicato al successivo punto 2.11

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO:
Il servizio di Soccorso Stradale è disponibile, secondo quanto previsto dal presente Regolamento, 24 ore su 24 – salvo le limitazioni di seguito indicate – contattando il numero +39.333.4231294 Renato / +39.338.3130078 Maurizio / +39.335.1210172 Diego.
Non è prevista la concessione di AUTOVETTURA SOSTITUTIVA o spese/rimborsi per rientro di beni e/o persone coinvolte nel soccorso del veicolo.

Il servizio non opera gratuitamente qualora il cliente chieda per la riparazione del veicolo un luogo di destinazione diverso dalla sede di una delle aziende socie del Consorzio Centro Pordenone Collaudi Scarl indicate nell’allegato a.

MANCATO UTILIZZO DELLE PRESTAZIONI:
In caso di prestazioni non usufruite entro i 12 mesi dal rilascio della tessera o usufruite solo parzialmente per scelta del Cliente o per negligenza di questi, il Consorzio Centro Pordenone Collaudi non è tenuto a fornire alcun altro aiuto in alternativa o a titolo di rimborso rispetto a quello previsto dal Regolamento.

DEFINIZIONI:
Cliente/i: L’avente diritto ai servizi di Soccorso Stradale secondo quanto previsto dal presente regolamento e più precisamente ogni titolare della tessera.
Depannage: si intende il servizio di Soccorso Stradale reso, ove possibile e consentito, tramite mezzo attrezzato in grado di effettuare piccole riparazioni sul posto (come, a titolo esemplificativo, quali sostituzione del pneumatico, assistenza per batteria scarica o per mancanza di carburante) per consentire la prosecuzione del viaggio senza traino del Veicolo (come definito di seguito); Evento: indica il Guasto, l’Incidente al cui verificarsi saranno prestati i servizi oggetto del presente Regolamento;
Fornitore di Assistenza: indica i Fornitori convenzionati con il Centro Pordenone Collaudi per l’erogazione dei servizi di soccorso stradale e trasferimento nonché, quelli che forniscono le prestazioni di prima Assistenza ai Clienti;
Guasto: indica l’Evento subito dal Veicolo (come definito di seguito) per usura, difetto, rottura, mancato funzionamento di sue parti, tali da rendere impossibile per il Cliente l’utilizzo dello stesso in condizioni normali. Restano comunque esclusi gli immobilizzi del Veicolo necessari per le operazioni di manutenzione periodica previste dalla casa costruttrice del Veicolo, montaggio di accessori, campagne di richiamo effettuate dalla casa costruttrice.

Esclusivamente per il Servizio Assistenza;
Traino (come di seguito definito) vengono considerati Guasto anche la foratura simultanea di più pneumatici, lo smarrimento o la rottura delle chiavi, errato carburante, esaurimento della batteria;
Incidente: indica l’Evento, subito dal Veicolo (come definito di seguito) in marcia, non voluto, dovuto a: imperizia, negligenza, inosservanza di norme e regolamenti o a caso fortuito connesso alla circolazione stradale, che provoca danni al Veicolo tali da rendere impossibile al Cliente l’utilizzo dello stesso in condizioni normali;
Luogo di Destinazione: punto di assistenza (officine e/o carrozzerie socie del Consorzio centro Pordenone Collaudi scarl) scelta dal cliente o più vicino al luogo di immobilizzo, presso il/la quale il Veicolo che necessita assistenza deve essere trasferito;
Recupero difficoltoso: l’intervento in cui lo stato del luogo e/o del Veicolo non permettono l’agevole rimessa in carreggiata del Veicolo stesso;
Servizio Soccorso Stradale: indica i servizi elencati negli Articoli 1.1, 2.1 e 2.3 del presente Regolamento;
Prima Assistenza: indica i servizi elencati nell’Articolo 2.2 del presente Regolamento;
Traino: indica il trasferimento del Veicolo (come di seguito definito) che necessita di Soccorso Stradale fino al Luogo di Destinazione;
Veicolo: si intende ogni Veicolo ad uso privato di peso complessivo a pieno carico fino a 3.500 Kg, e di altezza non superiore a m. 2,80. immatricolato in Italia, con targa italiana, adibito al trasporto di persone o cose capace di contenere al massimo nove posti compreso quello del conducente (autovettura).

NUMERO MASSIMO DI PRESTAZIONI EROGABILI:
Tutte le prestazioni sono fornite per un massimo di due volte per ogni tessera, e ad prestazione avvenuta la tessera in originale deve essere consegnata all’operatore che esegue il soccorso per il relativo rimborso.

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

1.1. SOCCORSO STRADALE

1.1.1 PRESTAZIONI ENTRO LA SOGLIA DEI 50 KM. DALLA SEDE CONSORTILE C.so Italia, 51 Porcia (PN).
In caso di immobilizzo del Veicolo dovuto a Guasto, Incidente, purché questo si trovi su strade aperte al traffico ragionevolmente raggiungibili dal carro di soccorso, la Centrale Operativa invia sul posto indicato dal Cliente un mezzo di soccorso, alle condizioni che seguono. Il mezzo di soccorso inviato direttamente presso il Veicolo immobilizzato, dietro richiesta del Cliente, può senza alcun esborso da parte di quest’ultimo:
(a) effettuare il Depannage mediante piccole riparazioni (quale sostituzione pneumatici, assistenza per batteria scarica o per mancanza di carburante).
(b) se necessario, e senza alcun esborso da parte del Cliente, effettuare il Traino del Veicolo fino alla sede di uno delle aziende socie del Centro Pordenone collaudi Scarl. Durante l’orario di chiusura del Luogo di Destinazione (ore notturne e giorni festivi) al momento della richiesta del Soccorso Stradale, la Centrale Operativa provvederà a far effettuare il trasferimento del Veicolo negli orari più prossimi di apertura, e comunque nel minor tempo possibile compatibilmente con le esigenze di servizio dei soccorritori, restando a carico del Cliente le spese di posteggio successive al primo giorno lavorativo utile.
Il presente servizio non comprende le eventuali spese rese necessarie per il recupero del Veicolo fuori dalla sede stradale.
Restano a carico del Cliente tutte le spese di manodopera e degli eventuali materiali impiegati per la riparazione i cui oneri saranno corrisposti direttamente dal Cliente al Fornitore di Assistenza intervenuto. Il presente servizio viene fornito compatibilmente con le norme locali che regolano la circolazione stradale.

1.1.2 RECUPERO DIFFICOLTOSO DEL VEICOLO
Sono comprese le spese di recupero difficoltoso (Veicoli inferiori a 35 q.li} nei casi in cui l’intervento sia erogabile con lo stesso mezzo di soccorso intervenuto. Sono esclusi i costi relativi all’utilizzo di mezzi speciali, che rimangono a completo carico del Cliente secondo il tariffario ufficiale visionabile sul sito www.aci.it, quando questi siano indispensabili per il recupero del Veicolo stesso.

2.1.1 PRESTAZIONI OLTRE SOGLIA DI DISTANZA CHILOMETRICA
Qualora il veicolo si trovi oltre la distanza convenzionata di 50 km. dalla sede consortile il cliente sarà tenuto a corrispondere direttamente al fornitore del servizio una somma di indennizzo chilometrica come sotto indicato veicoli fino a 18 q.li di massa complessiva euro 0.85 (a km ivato) – veicoli da 18 q.li a 35 q.li di massa complessiva euro 1,10 (a km ivato)

ART. 3 ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DEI SERVIZI DI SOCCORSO STRADALE MODALITA’ DI INTERVENTO
Il Cliente dovrà comunicare alla Centrale Operativa le seguenti informazioni:
-Nome e Cognome;
-Numero della tessera e sua data di rilascio;
-Luogo da dove chiama;
-Il recapito telefonico dove la Centrale Operativa provvederà a richiamarlo nel corso dell’assistenza;
-la targa del Veicolo in uso;
Una volta ricevute le informazioni di cui sopra, la Centrale Operativa verificherà in tempo reale che il Cliente abbia diritto al servizio di Soccorso Stradale e, ove la verifica abbia esito positivo, ne convaliderà la richiesta.
Tutte le prestazioni di Soccorso Stradale devono essere autorizzate dalla Centrale Operativa. Ove il Cliente proceda ad un intervento previsto dal presente Regolamento senza il previo consenso della Centrale Operativa, tale Cliente non avrà diritto al rimborso di alcuna spesa o costo incorso, i quali resteranno invece completamente a suo carico.
Resta espressamente inteso che tutte le prestazioni che formano oggetto del presente Regolamento devono essere sempre richieste alla Centrale Operativa per essere da questa organizzate ed erogate o dalla stessa preliminarmente autorizzate ai fini dell’eventuale rimborso.
Non saranno riconosciuti, da parte di Centro Pordenone Collaudi Scarl, rimborsi per prestazioni organizzate e/o fruite autonomamente dal Cliente finale che non siano state espressamente e preventivamente richieste o comunque autorizzate dalla Centrale Operativa. A tale specifico riguardo, si riconosce piena ed insindacabile attendibilità di quanto annotato nei dossier di assistenza registrati presso l’archivio informatico della Centrale Operativa.
Qualora emerga successivamente che il servizio sia stato fornito a persona non avente diritto.Centro Pordenone Collaudi Scarl si riserva la facoltà di recuperare i costi relativi nei confronti di chi ha usufruito del servizio.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/03) e successive modificazioni.

Il Centro Pordenone Collaudi Scarl, in qualità di titolare del trattamento dei dati personali, desidera informarLa/Vi che il D.Lgs 196/2003, prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.
Secondo la normativa sopra indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua/Vostra riservatezza e dei Suoi /Vostri diritti.

Ai sensi dell’art. 13 del Dlgs 196/2003, Le/Vi fornisce, quindi, le seguenti informazioni:

1) I dati da Lei/Voi forniti verranno trattati da parte della Società per le finalità riguardanti l’esecuzione delle prestazioni di Soccorso Stradale cui l’interessato ha diritto nell’ambito del servizio “SOCCORSO AUTO REVISIONATA” e nei limiti in cui il trattamento sia necessario all’esecuzione delle prestazioni stesse, nonché per la rilevazione del gradi di soddisfazione della qualità dei servizi.
2) Il trattamento sarà effettuato con l’ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni, come indicate all’art. 4, co. 1, lett. A del Dlgs 196/2003.
3) Il trattamento potrà riguardare anche dati personali rientranti nel novero dei dati sensibili, di cui all’art. 4, comma 1 lettera D del dlgs 196/2003, e in particolare i dati personali idonei a rilevare lo stato di salute connesso alla prestazione di soccorso.
4) Il conferimento dei dati è necessario e l’eventuale rifiuto a fornire i medesimi potrebbe comportare l’ impossibilità della stipulazione del contratto e/o la mancata esecuzione delle prestazioni che ne costituiscono l’oggetto.
5) I dati personali, in rapporto alle finalità di cui al punto 1, potranno essere comunicati a titolo esemplificativo e non esaustivo a prestatori di assistenza in Italia e all’estero per finalità strettamente connesse all’erogazione del servizio, o periti, consulenti, legali ecc.
6) I dati personali non sono soggetti a diffusione.
7) Gli articoli 7-8-9 del Dlgs 196/2003 conferiscono all’interessato l’esercizio di specifici diritti, tra cui quelli di ottenere dal titolare o dai responsabili conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile; di avere conoscenza dell’origine dei dati, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; di ottenere la cancellazione; la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l’aggiornamento, la rettificazione, o se vi è interesse, l’integrazione dei dati; di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento.
8) Rappresentante del titolare è il presidente pro tempore del Consiglio di Amministrazione del Centro Pordenone Collaudi Scarl..
9) Responsabili del trattamento dei dati sono: il titolare del Centro operativo e suoi delegati.
10) Eventuali comunicazioni devono essere inviate a info@www.centropordenonecollaudi.it